πƒπŽππŽ π„π”π†π„ππˆπŽ ππ„πππ€π“πŽ 𝐀𝐍𝐂𝐇𝐄 πŒπˆπ‚π‡π„π‹π„ π’π€ππ“πŽπ‘πŽ 𝐀𝐋𝐋𝐀 πŒπ€π‘π‚πˆπ€ ππ€π™πˆπŽππ€π‹π„ 𝐃𝐄𝐋𝐋𝐀 𝐏𝐀𝐂𝐄 𝐀 π‚πˆπππ”π„π…π‘πŽππƒπˆ

di Redazione

Continuano le adesioni alla Marcia Nazionale β€œPace come antidoto alle migrazioni forzate” organizzata dalla Rete delle ComunitΓ  Solidali – Re.Co.Sol e dal Comune di Cinquefrondi, che si terrΓ  proprio a Cinquefrondi il prossimo 20 giugno. Ha confermato la sua adesione e la sua diretta partecipazione il noto giornalista, autore e conduttore televisivo Michele Santoro. Convintamente contro l’invio di armi in Ucraina, Santoro si Γ¨ reso promotore, lo scorso 7 maggio, della β€œStaffetta dell’Umanità” che ha attraversato tutta l’Italia con lo scopo di β€œcamminare insieme, unire l’Italia contro la guerra in Ucraina, per riaccendere la speranza”. La partecipazione di Michele Santoro, che interverrΓ  dal palco della Marcia Nazionale della Pace di Cinquefrondi, arricchirΓ  certamente di interessanti spunti di riflessione l’iniziativa. Santoro Γ¨ noto per la sua capacitΓ  di essere intelligentemente spigoloso, rivendicativo, coraggioso e certamente racconterΓ  la sua versione della Pace come antidoto alle migrazioni forzate. L’adesione del noto giornalista si inserisce pienamente nelle convinzioni che costituiscono il faro di questa iniziativa. Ascoltare per sapere. Riflettere per capire le dinamiche del mondo. Solo cosΓ¬ avremo gli strumenti per analizzare la storia con senso critico e per comprendere che, marciando compatti, un altro mondo Γ¨ sempreΒ piΓΉΒ possibile.