π’π€π•π„π‘πˆπŽ π’π“π‘π€π“πˆ 𝐍𝐀𝐒𝐂𝐄𝐕𝐀 𝟏𝟎𝟎 π€πππˆ πŽπ‘π’πŽππŽ: 𝐋𝐀 π‘π„π†πˆπŽππ„ πˆππ‚π„ππ“πˆπ•π€ 𝐋𝐄 π’π‚π”πŽπ‹π„ 𝐀 𝐋𝐄𝐆𝐆𝐄𝐑𝐄 𝐋𝐄 𝐒𝐔𝐄 πŽππ„π‘π„

di Pasquale MuiΓ 

La vice presidente della Regione Calabria e delegata alla Cultura, assieme alla direttrice dell’Ufficio scolastico regionale, Antonella Iunti hanno inviato una lettera a tutte le Istituzioni Scolastiche calabresi. Nella lettera si legge che in vista del 100Β° anniversario della nascita di Saverio Strati, che ricorrerΓ  il 16 agosto 2024, la Regione Calabria intende valorizzare uno tra i piΓΉ grandi scrittori italiani, nativo di Sant’Agata del Bianco, che con Corrado Alvaro Γ¨ il piΓΉ illustre autore calabrese, acuto interprete dei problemi dell’emigrazione e dell’integrazione culturale. Per questo le due figure istituzionali auspicano che nelle scuole calabresi in attesa di formalizzare apposito protocollo tra Regione e Ufficio scolastico regionale, l’auspicio Γ¨ quello di far conoscere ai ragazzi la Calabria attraverso la lettura delle opere degli scrittori calabresi, che realmente l’hanno vissuta, l’hanno amata, l’hanno raccontata denunciandone le contraddizioni.

β€œLa Regione Calabria – si legge nella nota – ha inteso istituzionalizzare un Comitato di indirizzo rappresentato dai massimi vertici delle Istituzioni, e un Comitato scientifico composto da professori, scrittori, ricercatori, prefatori di volumi, giornalisti, editori, a cui affidare le attivitΓ  intellettuali poste alla base del programma di promozione del centenario. Tale Comitato avrΓ  carattere permanente e se da un lato si inserisce all’interno di un progetto piΓΉ ampio, promosso dalla Regione, che partendo dalla cultura, intende valorizzare le aree interne e a promuovere una visione e positiva della Calabria, scevra da pregiudizi, dall’altro Γ¨ anche parte di un progetto di sperimentazione, destinato alle scuole secondarie, elaborato d’intesa con l’Ufficio scolastico regionale, con l’obiettivo di promuovere lo studio di importanti scrittori calabresi, come Strati, ma anche Alvaro, La Cava, Calogero, Repaci, Perri, Costabile”.