๐ˆ ๐‘๐€๐†๐€๐™๐™๐ˆ ๐ƒ๐„๐‹ ๐‹๐ˆ๐‚๐„๐Ž ๐’๐‚๐ˆ๐„๐๐“๐ˆ๐…๐ˆ๐‚๐Ž ๐™๐€๐‹๐„๐”๐‚๐Ž ๐€๐‹ ๐‚๐ˆ๐‹๐„๐€ ๐ƒ๐ˆ ๐‘๐„๐†๐†๐ˆ๐Ž ๐‚๐€๐‹๐€๐๐‘๐ˆ๐€, ๐๐„๐‘ โ€œ๐‹๐„ ๐๐Ž๐™๐™๐„ ๐ƒ๐ˆ ๐…๐ˆ๐†๐€๐‘๐Žโ€

 

Il Liceo Scientifico โ€œZaleucoโ€ di Locri guidato dalla Dirigente Carmela Rita Serafino, non poteva mancare come ogni anno allโ€™iniziativa โ€œScuole allโ€™Operaโ€ dellโ€™Associazione musicale โ€œNuovo Laboratorio Liricoโ€ che, per le scuole di ogni ordine e grado della Calabria e della provincia di Messina, in collaborazione con lโ€™orchestra del Teatro โ€œF. Cileaโ€, ha messo in scena โ€œLe Nozze di Figaroโ€, prima opera della Trilogia del drammaturgo francese Beaumarchais, musicata dal piรน famoso compositore al mondo: Wolfgang Amadeus Mozart, la prima delle sue tre opere buffe: una vicenda che si svolge in un intreccio serrato e folle, in cui donne e uomini si contrappongono nel corso di una giornata di passione travolgente, piena di eventi sia drammatici che comici, e nella quale alla fine i โ€œserviโ€ si dimostrano piรน signori e intelligenti dei loro padroni.

Unโ€™azione mirata e studiata, quella proposta dal Direttore Artistico e Musicale Mยฐ Alessandro Tirotta, che ha saputo coinvolgere i giovani alla scoperta di una nuova opera, in un percorso di studio per le scuole, finalmente riconosciuto a livello ministeriale. I ragazzi delle quarte classi, accompagnati dalla stessa Dirigente Serafino e dai docenti: Renato Lizzi, Maria Romeo, Brigida Pedร , Alexandra Tino, Fortunata Palermiti, Lafronte Massimo, Maria Rosa Guidace, Marinzia Cordiano, Mario Procopio, Enzo Romeo e Marrapodi Veronica, hanno assistito ad uno spettacolo operistico di alta levatura professionale, soprattutto per il cast coinvolto: Franco Vultaggio (il Conte dโ€™Almaviva); Aurora Tirotta (Susanna);Raffaele Facciolร  (Figaro);Chiara Tirotta (Cherubino);Alfonso Zambuto (Don Basilio/Don Curzio);Maria Letizia Seminara (La Contessa dโ€™Almaviva);Alessandro Vargetta (Bartolo); Ilenia Morabito (Marcellina); Domenico Cagliuso (Antonio). Tutti con alle spalle carriere del calibro del Teatro alla Scala di Milano, dellโ€™Arena di Verona, del Maggio Fiorentino, del Comunale di Bellini, del Teatro Bellini di Catania e ancora New York, Seoul, Tokyo, e molti altri teatri blasonati. Spettacolo nuovo, frizzante, con molti punti di forza, come lโ€™interazione col palcoscenico, colpi di scena, misti a tradizione e professionalitร  di caratura internazionale, che ha avvinto i ragazzi dallโ€™inizio alla fine, coinvolgendoli pienamente nellโ€™intreccio, serrato e folle, in cui donne e uomini si sono contrapposti nel corso di una giornata di passione travolgente, piena sia di eventi drammatici che comici, e nella quale โ€œi serviโ€ si sono dimostrati piรน signori e intelligenti dei loro padroni. Anche nel carattere di commedia, lโ€™Opera ha mostrato un dramma psicologico dei piรน moderni, dove si sono intrecciati personalitร  diverse, ognuna con la sua interioritร  e col suo carattere, che hanno lottato e si sono scontrati, per raggiungere la felicitร . Ma la felicitร  di ognuno, come รจ venuto fuori dal brillante e magnanimo finale, dove tutti gli intrighi si sono svelati, non รจ stata la felicitร  di tutti: questโ€™ultima si รจ potuta raggiungere, cedendo, ognuno, qualcosa a favore dellโ€™altro. Si รจ quindi ben lontani dallโ€™appiattimento dei caratteri di una tipica โ€œcommedia per musicaโ€, e in un campo assolutamente nuovo, un poโ€™ ambiguo, del teatro musicale, che esprime il genio assoluto di Mozart. I ragazzi del Liceo Zaleuco hanno assaporato tutto questo, in linea con gli obiettivi di una scuola, attenta a tutti gli aspetti della formazione, creando un contesto ottimale in cui le scelte future possano essere pienamente consapevoli e soddisfare le aspettative.

โ€œProbabilmente quando gli angeli, nel loro consesso glorificano Dio, suonano Bach. Ma sono certo che nella loro intimitร  suonano Mozartโ€ (Karl Barth)