IL RICAVATO DEL LIBRO “LE AVVENTURE DI BALU’” DEVOLUTO AI “GIRASOLI DELLA LOCRIDE”

La sala consiliare del Palazzo Comunale di Locri, sempre più spesso sta facendo da cornice al gesto di solidarietà degli autori della favola “Le avventure di Balù” Anna Maria Deodato e Gaetano Catalani, in occasione della presentazione del libro hanno annunciato che il ricavato che si otterrà dalla vendita del libro, sarà donato all’associazione “I Girasoli della Locride”. Un contributo economico a sostegno delle azioni inclusive svolte a favore delle persone con disabilità. Nel corso dell’evento, organizzato dall’Associazione e patrocinato dal Comune, con la partecipazione di un folto pubblico è stato presentato il libro ed è stato proiettato il video cartone con episodi tratti dal racconto. L’opera, edita da La Caravella Editrice, mette in risalto i buoni sentimenti e i valori che sono alla base della vita umana mediante la storia del simpatico cagnolino Balù protagonista della favola dedicata a tutti i bambini del mondo. Un testo che affronta temi universali come l’altruismo, l’amicizia e la solidarietà nelle pagine avvincenti arricchite dalle incisive illustrazioni di Arianna Zungri.

Numerose le scuole di tutta Italia che lo hanno adottato riconoscendolo come strumento pedagogicamente efficace per l’importanza dei temi trattati. In apertura dei lavori i saluti e il benvenuto della presidente dell’associazione Irma Circosta che ha ringraziato gli autori per la donazione. Sono seguiti i saluti del sindaco Giuseppe Fontana e gli interventi dell’assessora alla Cultura Domenica Bumbaca e della moderatrice Rossella Scherl che dopo avere illustrato i contenuti del libro ha presentato gli scrittori i quali hanno raccontato brevemente le pagine più significative e annunciato la proiezione del video cartone. A conclusione dell’incontro gli scrittori Deodato e Catalani, dopo aver risposto alle domande del pubblico presente, hanno consegnato alla presidente prof.ssa Circosta un assegno per supportare l’attività dell’associazione che dal 2019 realizza iniziative di inclusione sociale e culturale che coinvolgono giovani atleti disabili.