LA LOCRESE LUISA TOTINO OSPITE A ROMA NEL SALOTTO LETTERARIO DI PLINIO PERILLI

Un’esperienza emotivamente coinvolgente, ma anche entusiasmante e ricca di significato quell’attimo per rinfrancare il cuore, ritrovare forza, quella vissuta dalla locrese Luisa Totino, docente del Liceo Scientifico Zaleuco di Locri e autrice di due raccolte di poesie, “Richiami d’Amore” e “Chiaroscuri”, oltre ad essere inserita con i suoi componimenti, in ben due pubblicazioni antologiche nazionali, “Luci Sparse” ed “Emozioni”, è stata ospite, della storica trasmissione  culturale “Poeti e Poesia, Arte e Artisti”, trasmessa da Roma, dall’emittente Gold TV, e condotta da Plinio Perilli, poeta, critico letterario, curatore di molti classici, antichi e moderni. Il salotto televisivo, da anni, riceve personalità letterarie, da ogni parte d’Italia, e rappresenta un grande riconoscimento per i diversi scrittori e artisti. Luisa Totino ha potuto leggere e approfondire alcune delle sue poesie più significative e che più rappresentano il suo modo di poetare. Tra quelle più toccanti “Libertà”, “Scuola” e “Dolce Tenacia”. La libertà sempre agognata e che “rende lecita ogni autentica imperfezione”. Un monito ad essere più inclusivi e accettarci per come siamo, anche con le nostre fragilità, senza pregiudizi di ogni sorta. E, poi, un inno al tempo della scuola, momento centrale della formazione di una persona, senza dimenticare il lavoro silenzioso dei docenti, per tanti allievi meravigliose meteore. E che dire della dolce tenacia delle donne? Ancora considerate molto distrattamente, prese per scontate, ma che hanno sempre la forza di rinascere dai dolori e dalle sofferenze, come splendide fenici, capaci di fare la differenza e dare senso alla vita sempre. L’autrice ha sottolineato il suo forte e profondo legame con la sua terra e le sue radici più antiche, a cui attinge spesso nel comporre e che la mettono in sintonia con l’anima del mondo, fino allo sgorgare delle emozioni in versi.