DOPO PIU’ DI CENTO ANNI DALLA FONDAZIONE LIONS INTERNATIONAL, SI SVOLGERA’ NELLA LOCRIDE IL CONGRESSO DEL DISTRETTO 108 YA

SIDERNO – Adesso è ufficiale. Per la prima volta, dopo più di cento anni di storia dell’Associazione  Lions, il territorio della Locride ospiterà un congresso del suo Distretto meridionale, il 108 ya, che comprende la Calabria, la Campania e la Basilicata. E’ stato lo stesso Governatore Franco Scarpino a sciogliere ogni riserva dopo una recente visita  sul territorio dove ha riscontrato la presenza di Hotel e ristoranti ben capaci di accogliere i circa 500 delegati dell’associazione che saranno chiamati a partecipare al Congresso, denominato ” Congresso Intermedio” che avrà luogo il 17 e il 18 febbraio con epicentro il Parco dei Principi di Roccella ma che andrà ad interessare ,oltre al Comune di Roccella, anche Locri, Siderno, Bovalino e Marina di Gioiosa dove sono dislocate altre strutture che potranno ospitare i Lions. La scelta della Locride non è stata casuale. L’associazione distrettuale diretta da Franco Scarpino già dal luglio scorso ha “sposato” la causa della candidatura di  Locride Capitale Italiana della cultura 2025 e l’occasione del Congresso Intermedio  offrirà, anche,  ai Lions,la possibilità di visitare il territorio e scoprire, quindi, le tante potenzialità che la Locride può offrire a partire dai siti archeologici  – Locri, Casignana, Gioiosa Ionica e Monasterace in primis- per andare ai tanti borghi antichi ricchi di antico fascino che hanno le loro punte di diamante in Gerace e Stilo ma che possono spaziare anche in tante altre zone dell’entroterra ionico. Senza, peraltro, volersi soffermare sulla ben nota (e conosciuta) presenza del  mare e delle  spiagge  oppure del territorio aspromontano facilmente raggiungibile, dalla riviera, in poco più di una decina di minuti d’auto. Ed ancora la possibilità di una enogastronomia di indubbia qualità che richiama ed attrae quello che viene comunemente indicato

come il “nuovo turismo” . Questo per citare solo gli aspetti più immediati che si potranno cogliere del territorio senza, poi, volersi soffermare sull’immenso patrimonio paesaggistico, storico e culturale che fa parte integrante di una Locride che attende veramente di  essere finalmente “scoperta”  e che attraverso la candidatura in itinere, qualunque sia il risultato finale, si porta appresso una ipotesi progettuale di grande respiro che, se attuata, potrebbe veramente essere forza trainante per la Calabria e il mezzogiorno.  Proprio su questa ipotesi si è concretizzato l’interesse dell’ Associazione Internazionale Lions e proprio questo – ha precisato il Governatore Franco Scarpino – sarà il filo conduttore del Congresso che avrà tra i relatori anche Antonio Blandi che con Guido Mignolli sono gli esperti che hanno collaborato al progetto  della candidatura e lo stesso presidente del Gal Terre Locridee Francesco Macrì, a cui si deve l’iniziativa che poi ha coinvolto la Città Metropolitana, che ha presentato la candidatura, e la stessa Regione Calabria che la sta supportando.  Per garantire l’ottimale svolgimento del Congresso lions. dopo il via libera del Governatore Scarpino, è stato costituito un comitato operativo che sarà affiancato ai presidenti del Lions Club di Locri, Siderno e Roccella – componenti di diritto – unitamente al Presidehnte della Circoscrizione Giuseppe Ventra.  Del comitato, che sarà presieduto da Silvana Porcella Fonti e che avrà come segretaria Giulia Arcuri, fanno parte  Toni Zuccarini, Rocco Vasile, Tonino Lacopo e Mario Diano, del Lions Club di Locri), Domenico  Leonardo, Orazio Violante e Maria Grazia Di Masi e Nicodemo Vitetta del Lions club di Roccella, nonchè  Cinzia La Scala, Alfredo Pisapia, Domenico Bombardieri e Nino Fonti del Lions Club di Siderno. Il comitato avrà il compito di mettere a punto il programma del congresso che sarà ufficializzato in tempi brevi. In occasione del Congresso Intermedio sarà convocato dal Governatore Franco Scarpino anche il Gabinetto distrettuale che prevede la partecipazione dei più importanti officers Lions della Calabria, della Campania e della Basilicata, ivi compresi i due prossimi Governatori (la carica dura solo un anno) ovvero Pasquale Bruscino e Tommaso Di Napoli, Napoletano il primo e Salernitano il secondo. All’incontro parteciperanno anche i sindaci del territorio, le massime autorità regionali ed alcuni esponenti del Governo.