Melania Knauss (Trump): First Lady della moda americana

Non si parla di politica. Non ci sono n’è Repubblicani n’è Democratici, nessuna polemica n’è schieramento. Solo “costume e società”, anzi, solo costume. Che poi fa anche società.

Melania Trump è stata la 45esima First Lady americana. Un ruolo riservato a poche elette,
alcune l’hanno svolto meglio, altre peggio, alcune sono piaciute di più, altre meno.
Di Melania non sono piaciute tante cose, ma ciò che non si può negare è che milioni di donne
americane (e non solo) abbiano voluto seguire, o almeno ispirarsi, allo stile dell’ex First Lady.
Giovane, bella, affascinante, sicura di sé e con un portamento degno di una modella, sin dalla sua prima apparizione ufficiale, Melania ha lasciato tutti a bocca aperta.
Durante tutti gli eventi a cui ha preso parte, durante il mandato del marito Donald Trump, Melania si è sempre distinta per uno stile chic ed elegante, mai banale, cercando sicuramente di imitare chi ha ricoperto il suo ruolo prima di lei, ma mantenendo sempre e comunque la propria identità.
La sua massima fonte di ispirazione? Una delle First Lady più amate d’America, l’unica e sola Jackie Kennedy.
Non sono mai passati inosservati infatti i diversi riferimenti ai suoi look: dai cappotti a fantasia ad abbinamenti più semplici come il pantalone bianco a sigaretta e la t-shirt nera, ma anche i colori pastello, in perfetta armocromia.
Cosa caratterizza ogni suo look? Un paio di Louboutin.
Non mancano mai, proprio mai.
Che indossi un tailleur pantalone o una gonna, un abito lungo o corto, bianco, nero o a colori.

Che dire, Melania Trump è stata ed è ancora una figura divisiva politicamente parlando, ma in termini di look rimarrà sempre una delle First Lady, forse una delle più iconiche che la storia americana abbia mai visto.

Che il buon gusto sia con voi!