π‘πˆπ‚πŽπ‘πƒπ€π“πˆ π’π“π„π…π€ππŽ π‚πŽππƒπ„π‹π‹πŽ 𝐄 π•πˆππ‚π„ππ™πŽ π‚π€π‘π”π’πŽ π”π‚π‚πˆπ’πˆ ππ„π‹π‹β€™π„π‚π‚πˆπƒπˆπŽ πƒπˆ 𝐑𝐀𝐙𝐙𝐀’

di Redazione

 

Nel giorno del 47Β° anniversario della strage di RazzΓ  di Taurianova, avvenuta il primo aprile del 1977, l’arma dei carabinieri, mercoledΓ¬ 3 aprile alle 10:00 deporrΓ  una corona d’alloro presso la piazza Condello-Caruso di Taurianova, intitolata ai due carabinieri.

I militari persero la vita quando in un normale controllo del territorio, in un casolare di contrada RazzΓ  si accorsero che con molta probabilitΓ  al suo interno era in corso un vero e proprio summit. Decisero di controllare e quella decisione fece scoppiare un conflitto dall’epilogo drammatico. Il sospetto che in quel casolare stesse accadendo qualcosa si rivela piΓΉ che fondato.

La scoperta di quel summit da parte dell’Arma scatena un violento scontro a fuoco in cui quattro persone rimangono uccise.Β  Tra queste anche i militari dell’arma Stefano Condello, originario di Palmi nel reggino, e Vincenzo Caruso, originario di Niscemi in provincia di Caltanissetta. MercoledΓ¬, dopo la deposizione della corona d’alloro, alle 10:30 seguirΓ  la Santa Messa presso la Chiesa Matrice di Taurianova e alle 11 :30 la deposizione di un cuscino di fiori presso il cippo eretto sul luogo dell’eccidio sito in Contrada RazzΓ .