𝐝𝐢 𝐑𝐞𝐝𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞

Rafforzato il legame di collaborazione fra Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Le due associazioni hanno rinnovato il protocollo d’intesa vigente, estendendone l’operatività anche a ulteriori ambiti di intervento: il documento è stato sottoscritto ieri pomeriggio, nella sede dell’Unpli, dai due presidenti nazionali.

Punto fermo della collaborazione il convinto sostegno dell’UNPLI alle iniziative di informazione, sensibilizzazione e raccolta fondi svolte da AISM, a partire da “La mela di AISM”, in programma, il 4, 7 e 8 ottobre in 5mila piazze italiane: evento promosso dall’Associazione italiana Sclerosi Multipla, al quale Unpli e  Pro Loco contribuiranno  attraverso un’attività di presenza e sensibilizzazione.

“Con oltre 6200 Pro Loco associazioni capillarmente presenti in Italia e circa 600mila volontari, siamo orgogliosi di poter rilanciare l’impegno al fianco di AISM. Da sempre le Pro Loco si spendono non solo per un’estesa azione di promozione dei territori ma anche in attività di convinta solidarietà, al fianco di importanti associazioni come AISM, o in autonomia, a supporto delle singole comunità. Un’opera che grazie al rinnovato accordo consentirà di schierarsi al fianco di AISM con ancora più incisività, lavorando anche su molte tematiche comuni” sottolinea il presidente dell’UNPLI, Antonino La Spina.

“Facciamo dell’Agenda della SM 2025 il fulcro della nostra collaborazione rinnovata, ispirati dall’idea di costruire una cultura sociale aperta, inclusiva e solidale. Insieme a UNPLI, crediamo nella costruzione di valori comuni a partire dai luoghi più vicini e nella promozione dell’integrazione sociale attraverso la partecipazione attiva a eventi culturali, turistici e sportivi, che rappresentano occasioni di coesione sociale e inclusione. Inoltre il sostegno di Unpli è fondamentale per sensibilizzare la popolazione e le istituzioni locali attraverso incontri e iniziative per promuovere valori come la diversità, l’inclusione sociale, i diritti umani, l’accessibilità e la cittadinanza attiva” dichiara Francesco Vacca Presidente Nazionale AISM.

GLI ALTRI PUNTI DELL’INTESA. Allo scopo di promuovere e sostenere la piena attuazione dei diritti delle persone con sclerosi multipla e  la  loro  partecipazione  attiva  nella  vita  della  comunità, l’accordo include anche lo sviluppo di opportunità e proposte di attività  culturali,  ricreative,  folcloristiche,  gastronomiche,  sportive  nei  territori; previsto anche l’avvio di azioni congiunte per sensibilizzare la popolazione, gli amministratori e le comunità locali al fine di fare emergere i valori della diversità dell’inclusione sociale e della diversità culturale. Fra le altre iniziative in programma, anche attività e progettualità comuni in tema di accessibilità e  turismo  sociale,  anche  con  riferimento  alle  attività  di  sensibilizzazione  delle  istituzioni  sui  temi della cultura dell’accoglienza delle persone  con esigenze speciali.

UNPLI SOTTOSCRIVE LA CARTA DEI DIRITTI AISM.  L’UNPLI ha rafforzato il proprio impegno a favore delle persone con SM e patologie correlate firmando la “Carta dei Diritti delle Persone con SM” e patologie correlate. Questi dieci diritti abbracciano una vasta gamma di aspetti: dal diritto alla salute e alla ricerca che siano uguali per tutti, all’autodeterminazione e all’inclusione, passando per il diritto al lavoro, all’educazione e alla formazione, e comprendono anche l’accesso all’informazione, alla comunicazione e alla partecipazione attiva; inoltre, promuovono l’innovazione e la semplificazione per facilitare la vita quotidiana di chi vive con queste malattie. Questi diritti rappresentano molto più di una dichiarazione, il loro riconoscimento consente alle persone di perseguire i propri sogni e di guardare al futuro con speranza, andando oltre la malattia. UNPLI si unisce a questa causa per contribuire a creare un mondo libero dalla SM, oggi e domani.

“LA MELA di AISM”. Il 4 ottobre, in occasione della “Giornata del Dono”, il 7 e l’8 ottobre, torna “la Mela di AISM”, l’evento di informazione e sensibilizzazione promosso da AISM, che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. In tutta Italia, in 5mila piazze italiane, 14mila volontari si uniscono per promuovere il valore di questa manifestazione invitando tutti a scegliere un sacchetto di mele tra tre diverse qualità, in cambio di una donazione minima di 10 euro. I fondi raccolti nelle piazze andranno a garantire e potenziare i servizi destinati alle persone con SM e per sostenere la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla, l’unica arma per sconfiggere questa malattia.

Ti sei perso