๐€ ๐•๐€๐‘๐€๐๐Ž๐ƒ๐ˆ๐Ž ๐‹๐€ ๐…๐ˆ๐€๐‚๐‚๐Ž๐‹๐€๐“๐€ ๐ˆ๐ ๐’๐ˆ๐‹๐„๐๐™๐ˆ๐Ž ๐๐„๐‘ ๐ƒ๐ˆ๐‘๐„ ๐๐Ž ๐€๐‹๐‹๐€ ๐•๐ˆ๐Ž๐‹๐„๐๐™๐€

di Pasquale Muiร 

Sarร  una marcia con le fiaccole accese ma in silenzio. Non saranno ammessi slogan, manifesti, magliette e quantโ€™ altro. La marcia di solidarietร  a don Giovanni Rigoli, per gli attentati ricevuti, la comunitร  di Varapodio e dei paesi vicini, intende manifestarla cosรฌ. In silenzio. E Varapodio si sta preparando per affermare con forza il proprio no alla violenza.

A quella violenza che per ben due volte ha visto vittima il parroco delle chiese di San Nicola e Santo Stefano di Varapodio parteciperร  anche il vescovo della Diocesi di Oppido Mamertina – Palmi sua eccellenza monsignor Giuseppe Alberti. Istituzioni e Associazioni hanno deciso di farsi sentire.

Due atti intimidatori. Il primo lo scorso 15 gennaio quando all’interno della parrocchia fu preso a testate dopo che, come riporta la sua denuncia, avrebbe fatto rispettare una disposizione del vescovo finalizzata ad arginare lโ€™ondata di contagi da influenza e covid. Lโ€™altro la sera del 3 febbraio quando รจ stata data alle fiamme lโ€™auto parcheggiata davanti allโ€™ingresso della canonica. Nellโ€™incendio le fiamme si sono estese alla canonica, allโ€™interno della quale al momento si trovavano una decina di persone. Le comunitร  adesso con il loro silenzio vogliono โ€œurlareโ€ il proprio sdegno e la vicinanza a un prete dedito al proprio lavoro.

โ€œCon questa marcia silenziosa โ€“ si legge sulla pagina Facebook dellโ€™Azione Cattolica del paese – ย vogliamo affermare con forza, come il nostro Pastore ha sottolineato in un recente saluto al Consiglio Comunale di Varapodio, che la via della violenza e della mancanza di rispetto verso cose e persone non รจ nรฉ umana nรฉ cristiana e con il nostro gesto di solidarietร  vorremo esprimere il desiderio e lโ€™impegno di ripartire con rinnovata fiducia, tenendo accesa la speranza di una convivenza pacifica e concorde. Il ritrovarci numerosi manifesterร  questi nostri aneliti con piรน forza e convinzione, e nel nostro cuore potremo invocare lo Spirito del Signore perchรฉ disperda le tenebre del male che portano con sรฉ odio, rancore, violenza e divisioni e faccia ardere โ€“ conclude la nota – nel cuore di tutti la fiamma dellโ€™amore che tutto rinnovaโ€.

Lโ€™appuntamento a Varapodio รจ per le 20,00 in piazza San Nicola.