ALLA MAG INIZIA L’ANNO DEL PAPAVERO GIALLO

Ho sempre amato il profumo della carta e i luoghi dove quel profumo è respirabile lentamente e impregna talmente tanto tutto che sembra di poterlo toccare. Quel respiro che a volte si vede per le strade d’inverno uscire da bocche infreddolite, fra le mura di una libreria c’è sempre. Personalmente fra questi luoghi preferisco le biblioteche datate e le stanze piene di libri vecchi degli appartamenti abitati da persone anziane, ma questa è una mia fisima. Ogni spazio abitato dai libri é luogo di profumi e di respiri. Ed è luogo magico che invece di contenere apre orizzonti altri, invece di scandire il tempo lo attraversa anche a ritroso.

Detto ciò vengo al dunque: sabato 11 marzo da MAG a Siderno, alle ore 18 inizia quello che spero diventi un bel viaggio collettivo. Noi questo 2023 l’abbiamo chiamato “L ‘anno del Papavero Giallo” perchè la mia libreria a Cavezzo di Modena si chiamava così, e ci siamo già riuniti qualche volta per parlarne. Da me c’era un salotto e tanti Poeti si sono seduti sul divanone verde a partire da Edoardo Sanguineti, Sinan Gudzevic, Izet Sarajlic, Jack Hirshman, Josip Osti… e c’erano pareti dedicate ai pittori. Adesso tocca a Mariella Costa aprire le danze con le sue opere in parete. Io, Antonella Multari, Martino Ricupero e Armando Panetta ci metteremo delle poesie, nostre e non dedicate alla sua mostra: Donna, la luce nel buio.

Abbiamo voglia di stare insieme e confrontare le nostre passioni e anche di condividerle per arricchirci. Non siamo un circolo, o un’associazione siamo persone che amano le tavole grandi e proviamo a scommettere su un tavolo imbandito con le cose che sappiamo fare. Gianluca Albanese e Maria Antonella Gozzi (MAG) ci ospitano e da sabato prossimo in poi ci troveremo ogni tanto in serate aperte al pubblico, pronti ad accogliere chi ha opere da esporre o libri da presentare, chi ha voglia di ascoltarci e idee da mettere in campo. Vi aspettiamo.