π— π—”π— π— π—’π—Ÿπ—” π—˜ π—–π—œπ—₯𝗒’ π—šπ—˜π— π—˜π—Ÿπ—Ÿπ—”π—§π—œ π—‘π—˜π—Ÿ π—‘π—’π— π—˜ π——π—œ 𝗦𝗔𝗑 π—‘π—œπ—–π—’π——π—˜π— π—’

Gemellaggio nella prima domenica di settembre a Mammola. Durante i festeggiamenti in onore di San Nicodemo, patrono del piccolo borgo nell’entroterra ionico, si Γ¨ svolto il gemellaggio con CirΓ². Cittadina dove San Nicodemo Abate Γ¨ nato nel 900. Mentre Γ¨ morto a Mammola nel 990.

La festa e il gemellaggio ogni anno si svolge il venerdΓ¬, sabato e la prima domenica di settembre, in ricordo della traslazione delle reliquie avvenuta nell’anno 1501 dall’antico Santuario di San Nicodemo che si trova sugli altipiani della Limina nel Parco Nazionale dell’Aspromonte, territorio di Mammola alla Grancia di San Biagio e successivamente alla Cappella di San Nicodemo alla Chiesa Matrice. A Mammola Γ¨ giunta una nutrita delegazioneproveniente da CirΓ² e formata da fedeli e rappresentanti dell’Amministrazione comunale.

Mammola e CirΓ² uniti nel segno della devozione verso San Nicodemo e Patrono delle due comunitΓ , in presenza di una delegazione di cirotani tra cui il vice sindaco Fortunato Strumbo, l’assessore alla cultura Salvatore Giardino, la Pro-Loco rappresentata dalla Presidente Emanuela Leonetti, il Parroco Don Matteo Giacobbe, il comitato festa patronale di San Nicodemo, la vigilessa Maria Fiorita che ha portato il gonfalone della CittΓ  di CirΓ², ed alcuni fedeli. Ad accoglierli il sindaco di Mammola Stefano RaschellΓ , il parroco Don Antonio Mazza’, il comitato festa patronale di Mammola e tutta la comunitΓ . Il parroco MazzΓ  ha concelebrato messa assieme a don Matteo Giacobbe e a don Lorenzo