Domani 1Β° giugno Camini, il piccolo centro divenuto famoso per la dedizione all’accoglienza e all’integrazione vivrΓ  un giorno di festa. Le varie comunitΓ  si ritroveranno per celebrare la prima Festa dei Popoli, un evento dedicato al dialogo interculturale e alla promozione della pace, organizzato dall’Ufficio Diocesano Migrantes. La celebrazione organizzata dalla Diocesi di Locri-Gerace per la prima volta viene realizzata a Camini, paese dell’accoglienza e dell’inserimento sociale lavorativo. Il borgo, sulle colline del litorale ionico si affaccia sul mar Ionio da dove sono giunti centinaia di migranti accolti e sistemati. Oggi camini puΓ² dirsi il centro con piΓΉ migranti diventati cittadini che hanno trovato un’occupazione e che frequentano le scuole dei vicini centri.

β€œL’obbiettivo di questa manifestazione – scrive in una lettera rivolta ai Parroci, alle Associazioni e Movimenti Ecclesiali, agli Operatori Pastorali Parrocchiali don Rigobert Elangui – Γ¨ promossa dell’Ufficio Diocesano Migrantes, e rappresenta uno spazio di dialogo tra diverse culture e tradizioni dei popoli, entra in contatto diretto e personale con la mondialitΓ  che Γ¨ presente tra noi, promuove la cordiale connivenza e la reciproca integrazione. Si tratta di una esperienza umana prima che culturale e che puΓ² essere utile per diffondere uno stile di dialogo e di accoglienza diffusa. La Festa diocesana dei Popoli – continua don Rigobert – vuole essere, inoltre, un messaggio di pace e di speranza in un mondo sempre piΓΉ globalizzato e interconnesso. Un’occasione per riaffermare – conclude – il valore dell’accoglienza, della solidarietΓ  e del rispetto reciproco come base per costruire una societΓ  piΓΉ giusta e inclusiva.

La manifestazione sostenuta da Sua Eccellenza, Mons. Francesco Oliva, Γ¨ organizzata in collaborazione con la Caritas Diocesana e le realtΓ  impegnate nell’accoglienza e l’integrazione nel nostro territorio, gode del patrocinio del Comune di Camini e intende coinvolge le parrocchie, le associazioni, le realtΓ  ecclesiali, i giovani e la societΓ  civile”.

A livello nazionale quella di quest’anno Γ¨ la XIX edizione e si celebra attraverso eventi, spettacoli, concerti e condivisione di enogastronomia e tradizioni popolari. danze, artigianato e numerose attivitΓ  pensate per i piΓΉ piccoli. Il tema scelto ha come argomenti: INCONTRIAMOCI… SENZA CONFINI PER LA PACE.

Ti sei perso