Skip to main content

𝗣π—₯π—˜π—¦π—˜π—‘π—§π—”π—§π—˜ π—Ÿπ—˜ π—šπ—œπ—’π—₯π—‘π—”π—§π—˜ π—˜π—¨π—₯π—’π—£π—˜π—˜ π——π—˜π—Ÿ 𝗣𝗔𝗧π—₯π—œπ— π—’π—‘π—œπ—’

By 20/09/2022News3 min read
𝗣π—₯π—˜π—¦π—˜π—‘π—§π—”π—§π—˜ π—Ÿπ—˜ π—šπ—œπ—’π—₯π—‘π—”π—§π—˜ π—˜π—¨π—₯π—’π—£π—˜π—˜ π——π—˜π—Ÿ 𝗣𝗔𝗧π—₯π—œπ— π—’π—‘π—œπ—’ - Incipit - sistema comunicazione

Gli amanti del teatro che vivono nella Locride sono oramai molto maturi ad avere una stagione teatrale che duri tutto l’anno. E non solo in quelle cittadine della Riviera dei Gelsomini ma, in tutti i paesi che posseggono un teatro, o un cinema da adattare al momento a sala teatrale. E’ questo l’augurio scaturito dalla discussione, dopo la presentazione delle Giornate Europee del Patrimonio svoltasi nella sala del Consilio Comunale di Locri.

Quest’anno Locri con il suo Museo, Parco Archeologico Nazionale ha preparato ben tre giornate dedicate al Patrimonio. L’assessora alle politiche sociali, Coordinamento politico in ambito territoriale di Locri, Politiche giovanili, Pubblica istruzione, Cultura e pari OpportunitΓ  Domenica Bumbaca ha ringraziato tutti i convenuti.

β€œIn questo fine estate ancore un evento di rilevante importanza per la cultura del territorio. Ci siamo dedicati – ha dichiarato Bumbaca – all’organizzazione di questo evento, tenendo conto di quanto Γ¨ importante continuare anche oltre l’estate, produrre momenti culturali che possano indurre sempre piΓΉ alla conoscenza. Devo ringraziare tutti coloro che si sono giΓ  impegnati e che continueranno a farlo – per far si che anche questo evento possa avere un buon risultato, come lo hanno avuto quegli organizzati sino ad oggi”

β€œOgni anno per le Giornate Europee del Patrimonio, che vengono celebrate su tutto il territorio nazionale – ha detto la direttrice di del Parco e dei Musei di Locri Elena Trunfio – si sceglie un tema particolare e diverso. Quest’anno abbiamo pensato di organizzare tre giornate diversificandole tra loro. La prima sarΓ  quella del 23 settembre dedicata al teatro con l’opera a cura del Centro Teatrale meridionale β€œIl Vantone” di Plauto nella versione teatrale e traduzione del Miles Gloriosus di Pierpaolo Pasolini. Protagonisti dell’opera che si svolgerΓ  presso il Teatro Greco Romano di Locri vedrΓ  protagonisti gli attori della Compagnia Teatrale del Centro Teatrale Meridionale diretto da Domenico Pantano. La Seconda giornata sarΓ  quella del 24 settembre e vedrΓ  protagonista il centro museale di Locri Epizephiri con la sua apertura notturna dalle 20,00 alle 23,00. In questo spazio temporale i visitatori, che simbolicamente pagheranno un euro per l’accesso, si vedranno proiettati nella ricostruzione e percezione delle rovine. Durante un percorso guidato, – ha continuato la direttrice Elena Trunfio -l’archeologa Maria Teresa Iannelli converserΓ  con tutti i visitatori dello scenario delle antichitΓ  della magna Grecia. La terza e ultima serata – ha concluso la direttrice – sarΓ  giorno 25 settembre quando dalle ore 19,00 alle ore 22,00 presso il Museo nazionale ci saranno delle letture sulla Magna Grecia a cura di Pasquale Anselmo e Annamaria De Luca”.

Domenico Pantano soffermandosi sull’opera Il Vantone ha spiegato quanto valore esso assume nel panorama teatrale italiano.

β€œUn grande classico plautino – ha dichiarato Pantano – per una versione innovativa del 1963 richiesta a Pasolini da Vittorio Gassman per una messa in scena innovativa. Ne viene fuori un testo in versi settenari in rima baciata che, a nostro parere, riesce a mantenere non solo la fedeltΓ  al testo di Plauto ma recuperando espressioni volgari e gergali ne recupera l’anima originaria sia dell’autore che del periodo storico culturale plautino. Il testo riproduce fedelmente il Miles Gloriosus di Plauto – ha concluso Pantano – in ogni suo passaggio ma la forza del dialetto riesce a recuperare in tutti i passaggi drammaturgici la potenza della farsa/commedia che altro non Γ¨ che la rappresentazione esasperata della quotidianitΓ .

 Le Giornate Europee del Patrimonio costituiscono il piΓΉ partecipato degli eventi culturali in Europa, promosso dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea, ha lo scopo di far apprezzare e conoscere a tutti i cittadini il patrimonio culturale condiviso e incoraggiare la partecipazione attiva per la sua salvaguardia e trasmissione alle nuove generazioni.

In Italia, com’è ormai tradizione, ogni anno aderiscono all’iniziativa moltissimi luoghi della cultura, tra musei, gallerie, aree e parchi archeologici, complessi monumentali, biblioteche e archivi, costruendo un’offerta culturale estremamente variegata, basata su un tema di riflessione comune, ogni anno diverso, e con un calendario che supera i mille eventi su tutto il territorio nazionale.

𝗣π—₯π—˜π—¦π—˜π—‘π—§π—”π—§π—˜ π—Ÿπ—˜ π—šπ—œπ—’π—₯π—‘π—”π—§π—˜ π—˜π—¨π—₯π—’π—£π—˜π—˜ π——π—˜π—Ÿ 𝗣𝗔𝗧π—₯π—œπ— π—’π—‘π—œπ—’
𝗣π—₯π—˜π—¦π—˜π—‘π—§π—”π—§π—˜ π—Ÿπ—˜ π—šπ—œπ—’π—₯π—‘π—”π—§π—˜ π—˜π—¨π—₯π—’π—£π—˜π—˜ π——π—˜π—Ÿ 𝗣𝗔𝗧π—₯π—œπ— π—’π—‘π—œπ—’ - Incipit - sistema comunicazione
𝗣π—₯π—˜π—¦π—˜π—‘π—§π—”π—§π—˜ π—Ÿπ—˜ π—šπ—œπ—’π—₯π—‘π—”π—§π—˜ π—˜π—¨π—₯π—’π—£π—˜π—˜ π——π—˜π—Ÿ 𝗣𝗔𝗧π—₯π—œπ— π—’π—‘π—œπ—’ - Incipit - sistema comunicazione
𝗣π—₯π—˜π—¦π—˜π—‘π—§π—”π—§π—˜ π—Ÿπ—˜ π—šπ—œπ—’π—₯π—‘π—”π—§π—˜ π—˜π—¨π—₯π—’π—£π—˜π—˜ π——π—˜π—Ÿ 𝗣𝗔𝗧π—₯π—œπ— π—’π—‘π—œπ—’ - Incipit - sistema comunicazione
𝗣π—₯π—˜π—¦π—˜π—‘π—§π—”π—§π—˜ π—Ÿπ—˜ π—šπ—œπ—’π—₯π—‘π—”π—§π—˜ π—˜π—¨π—₯π—’π—£π—˜π—˜ π——π—˜π—Ÿ 𝗣𝗔𝗧π—₯π—œπ— π—’π—‘π—œπ—’ - Incipit - sistema comunicazione

Β© Incipit sistema comunicazione

designed by MM design & comunicazione.