Skip to main content

“L’AMICA” RIPROPOSTO AI CAFFE’ LETTERARI LA CAVA

By 25/07/2022Cultura, News, Sociale2 min read
“L’AMICA” RIPROPOSTO AI CAFFE’ LETTERARI LA CAVA - Incipit - sistema comunicazione

In un paesino della Calabria degli anni Trenta, la giovane Giuditta sposa – nonostante l’opposizione del padre, emigrato in Argentina in cerca di fortuna – lo spiantato Pietrino, che spera di potersi sottrarre al lavoro grazie ai servigi resi alle autorità del regime fascista. Dopo tre figli in omaggio alla patria, la quotidianità dei due sposi viene sconvolta dall’arrivo di una coppia del Nord Italia, l’antifascista convinto Milone e la moglie Olga. Inizia allora un gioco di tentazioni e vendette, di prevaricazioni che scatena voci e malizie nella piccola comunità.

La situazione precipita quando l’Italia entra in guerra: è la fine di un mondo e l’inizio di un altro. Con ritmo serrato tipico della prosa lacaviana, i personaggi si delineano in tutta la loro complessità attraverso il prepotente fascino della seduzione, il folle potere dell’illusione, i drammatici conflitti sociali ed esistenziali.

“L’AMICA” RIPROPOSTO AI CAFFE’ LETTERARI LA CAVA - Incipit - sistema comunicazione

L’amica è uno spaccato della decadenza morale in epoca fascista, un intreccio di sincerità e di bieco cinismo, l’affresco di un Paese costretto a voltare pagina all’improvviso. Mario La Cava è stato intellettuale, giornalista, saggista, scrittore e drammaturgo, raggiunse la notorietà con l’opera Caratteri (Le Monnier, 1939). Della sua produzione narrativa ricordiamo Le memorie del vecchio maresciallo (Einaudi, 1958), Vita di Stefano (S. Sciascia, 1962), Una storia d’amore (Einaudi, 1973), I fatti di Casignana (Einaudi, 1974), Viaggio in Egitto e altre storie di emigranti (Scheiwiller, 1986), Una stagione a Siena (Managò, 1988). Nel libro-reportage Viaggio in Israele (Fazzi, 1967) diede testimonianza della sua partecipazione come inviato al processo Eichmann.

Dal suo racconto Il matrimonio di Caterina (Scheiwiller, 1977) è stato tratto un film di Luigi Comencini per la Rai. Fanno parte delle opere postume La melagrana matura (Donzelli, 1999) e I Racconti di Bovalino (Rubbettino, 2008). Il suo carteggio con Leonardo Sciascia è stato pubblicato nel volume Lettere dal centro del mondo. 1951-1988 (Rubbettino, 2012).

© Incipit sistema comunicazione

designed by MM design & comunicazione.