Skip to main content

𝐍𝐎 𝐀𝐋𝐋𝐀 𝐆𝐔𝐄𝐑𝐑𝐀 𝐄 𝐀𝐃 πŽπ†ππˆ πƒπˆπ’π‚π‘πˆπŒπˆππ€π™πˆπŽππ„. 𝐀 π‘πŽπ‚π‚π„π‹π‹π€ 𝐍𝐄 πƒπˆπ’π‚π”π“πŽππŽ 𝐈𝐍 𝐔𝐍 πˆππ‚πŽππ“π‘πŽ

By 18/07/2022Cultura, News, Politica, Sociale3 min read
𝐍𝐎 𝐀𝐋𝐋𝐀 𝐆𝐔𝐄𝐑𝐑𝐀 𝐄 𝐀𝐃 πŽπ†ππˆ πƒπˆπ’π‚π‘πˆπŒπˆππ€π™πˆπŽππ„. 𝐀 π‘πŽπ‚π‚π„π‹π‹π€ 𝐍𝐄 πƒπˆπ’π‚π”π“πŽππŽ 𝐈𝐍 𝐔𝐍 πˆππ‚πŽππ“π‘πŽ - Incipit - sistema comunicazione

Futura UmanitΓ , questo il titolo del dibattito promosso dalla Filcams Cgil per creare una societΓ  fondata sull’accoglienza e l’integrazione

Β«Noi siamo gli ultimi del mondo. Ma questo mondo non ci avrΓ . Noi lo distruggeremo a fondo. Spezzeremo la societΓ Β», citando la canzone L’Internazionale di Franco Fortini, apre il suo intervento Giuseppe Valentino, segretario generale Filcams Cgil Calabria e fra gli organizzatori dell’iniziativa. Nei giorni scorsi a Roccella Jonica al Castello Carafa istituzioni, associazioni e la Cgil si sono uniti per dialogare dell’umanitΓ  che vorremmo: senza guerra, senza discriminazioni, senza odio. Un dibattito collettivo sul ruolo dell’Europa e sul suo destino in un momento difficile per le sorti dell’intero pianeta. Lo scopo? Essere promotori di pratiche di accoglienza e sviluppare percorsi di pace per il Mediterraneo e per il mondo intero; porre in luce il tema della pace tra i popoli e della solidarietΓ  internazionale. Il nuovo ordine mondiale tra pandemia e guerra richiede un continuo lavoro per il rafforzamento di un’agenda sindacale europea globale e progressista e a Roccella Jonica si Γ¨ dato il via ad una serie di iniziative per ribadire questo messaggio e non restare a guardare. Presenti all’iniziativa Samantha Caridi, segretaria confederale Cgil Reggio Calabria-Locri; Gregorio Pititto, segretario generale Cgil Reggio Calabria-Locri; il sindaco di Roccella Jonica Vittorio Zito; Michelangelo D’Ambrosio, president Slow Food Calabria; Isidoro Napoli; presidente Jimuel Internet Medics for Life Internet; Filippo Sestito, presidenza Arci Nazionale; Mario Vallone, comitato nazionale Anpi e Salvatore Marra, responsabile politiche internazionali CGIL nazionale.

Da Roccella Γ¨ partito un messaggio di solidarietΓ  – ha sottolineato Salvatore Marra, responsabile delle politiche internazionali della Cgil – È un momento difficile, siamo circondati da una guerra, le bombe continuano a cadere mentre in Italia siamo alle prese con una crisi di governo che non ci deve distrarre, ma convincere a fare quello che un grande sindacato come la Cgil fa da sempre, cioΓ¨ aprire le proprie porte e creare le condizioni di lavoro e di accoglienza per tutti, a prescindere dai paesi di provenienza.

Particolarmente toccante l’intervento di Doa e Zaccaria, due ragazzi siriani rifugiati politici a Camini. Β«Ci hanno resi fieri di essere calabresi– chiosa Michelangelo D’Ambrosio, presidente Slow Food Calabria -, raccontando la loro vita, raccontando la loro esperienza al centro operativo Jungi MunduΒ». Jungi Mundu, in dialetto calabrese β€˜Unire il Mondo’ Γ¨ il programma di accoglienza e e integrazione promosso da Servizi EUROCOOP SocietΓ  Cooperativa Sociale, che di fatto dimostra come sia possibile dar vita ad una societΓ  cosmopolita ed internazionale, fondata su solidarietΓ  e condivisione, ed allo stesso tempo donare una crescita reale e significativa, sociale ed economica, a piccoli borghi, come Camini, sull’orlo dell’estinzione.

E’ stata un’iniziativa importante – conclude Giuseppe Valentino -, un primo passo verso altre azioni che si possono fare per non restare a guardare. Non dimentichiamo che ancora la guerra Γ¨ in corso, che la scena italiana ed europea sono dominate ancora oggi da politiche e leggi sull’immigrazione razziste ed inappropriate. La Cgil continuerΓ  a lavorare in questa direzione perchΓ© dove c’è la guerra e dove appunto ci sono divisioni non c’è spazio per il lavoro e per i dirittiΒ».

Β© Incipit sistema comunicazione

designed by MM design & comunicazione.